Partecipare Ad Una Mostra Felina

Avete un gatto in casa e che sia di razza o no poco conta. Gli dedicate molto tempo per far si che il Vs. micio sia sempre in ottima forma e con un manto strepitoso. Ad un certo punto vi scappa la solita frase :"Se ti porto ad una mostra felina, li battiamo tutti". L'umano, si sa, e' vanitoso ed e' sicuramente attratto dal mostrare agli altri le belle cose che possiede e vantarsi poi degli (eventuali) suoi successi o dei successi del suo gatto... A questo punto avrete sicuramente gia' passato il punto di non ritorno e avrete gia' il telefono in mano per chiamare l'allevatore che vi ha dato il cucciolo e per sapere dove si svolgera' la prossima mostra felina.

Erik A Nizza Sia chiaro un punto, il Vs. micio vi ripaga delle attenzioni che gli dedicate con tanto affetto e simpatia ma e' al tempo stesso comprensibile ed umano che ogni tanto si vada a cercare quel qualcosa in piu' che ripaghi tutto il tempo speso per i nostri amici pelosi. Basti pensare a quanto tempo devono passare i proprietari di gatti a pelo lungo per tenere il manto dei loro amici al massimo della condizione. Si, si, un premio (se ci scappa) e' certamente meritato, basta che poi la cosa non scada nella maniacalita'... ma di questo parleremo dopo.

A prima vista sembrerebbe la cosa piu' semplice di questo mondo andare in mostra. Ci si informa dove e', si infila il gatto nel trasportino, si parte carichi di speranze, si pensa di vincere e tornare a casa coperti di gloria... ALT !!! Se partiamo in questa maniera partiamo gia' con il piede sbagliato... Abbiamo detto che e' giustificabile che l'umano voglia vincere e primeggiare ma noi in primis VOGLIAMO BENE AL NOSTRO FELINO, vero ? La sua salute e felicita' viene sempre prima di una coppa e di una coccarda, vero ? Se le risposte alle precedenti domande sono si continuate a leggere: vi spiegheremo come affrontare una mostra felina senza diventare pazzi (e succede di diventare pazzi, credeteci).

Come succede il piu' delle volte le mostre non si svolgono mai nella vostra citta' (accidenti, penserete voi) quindi dovete essere pronti ad una trasferta in compagnia del Vs. gatto. Se per li Vs. gatto e' la prima esposizione consiglieremo di non andare in posti piu' lontani di 100/150 Km da casa. E' ovvio che il gatto non si diverte a viaggiare chiuso in un trasportino angusto. Per evitare che a meta' viaggio vi tocchi tornare indietro perche' il micio, sfoderando inaspettate doti alla Houdini, ha aperto la gabbia, vi e' venuto a cercare e vi ha quasi spiegato nella vostra lingua che lui stava meglio a casa, abituate il Vs. micio a viaggiare prima di portarlo in mostra. Piccoli spostamenti all'inizio e poi magari una distanza un po' piu' impegnativa. Se il Vs. gatto non si lamenta e non soffre il mal d'auto (si, lo soffrono anche i gatti e vomitano che e' un piacere) allora il primo gradino e' superato. Ricordatevi sempre del bene del gatto

Erik Ed Il Giudice Ottino

Ricordate anche che il gatto in mostra verra' toccato, manipolato, dovra' convivere con altri gatti vicini di gabbia, sentira' odori strani, udira' rumori forti, luci e bambini che gridano... Se non sopporta queste cose NON PORTATELO alla mostra, soffrirebbe troppo e voi con lui. Garantiamo che non e' simpatico vedere un micio che soffre in gabbia e consumare l'orologio in attesa di poterselo portare via, a meno che non ve ne freghi assolutamante nulla di lui e siate li solo per la gloria. Vostra, aggiungiamo, il gatto di stare in gabbia per ore non lo gradisce certo. Una nota: al gatto non possono essere somministrati prodotti calmanti a meno che non siano omeopatici. Consultate il Vs. veterinario per farvi consigliare il prodotto adatto e far si che il gatto non dia in escandescenze (con il pericolo della squalifica) durante la mostra o mentre e' a giudizio. Valutate voi se convenga "Drogarlo" (termine grosso) oppure no.

L'abbiamo gia' detto, una mostra non si improvvisa quindi prima di partire bisogna avere in mano gli strumenti per affrontarla. La domanda e' :"Che serve ad una mostra ???". Di solito il "Corredino Da Mostra" prevede:
1) Gatto in salute ed in "Tono" come pelliccia (evitiamo gatti spelacchiati), senza ospiti indesiderati (leggi pulci). I gatti non sani o con parassiti vengono automaticamante respinti dal veterinario della mostra. Noi vi abbiamo avvertito...
2) Libretto delle vaccinazioni del gatto aggiornato. Se non lo portate il gatto non viene ammesso alla mostra. Occhio quindi...
3) Pettini con vari tipi di dentature piu' o meno fitte. Servono a sistemare il pelo del micio prima di portarlo a giudizio
4) Una confezione di disinfettante tipo "Amuchina" per disinfettare la gabbia che vi verra' assegnata alla mostra. Pulitela bene prima di metterci il Vs. gatto
5) Qualcosa per arredare la gabbia. La prima volta vanno bene anche 3 asciugamani da mettere uno in basso e due al lati della gabbia
6) Una confezione di shampoo secco
7) Svariati pacchi di fazzoletti di carta
8) Un prodotto per curare gli occhi in caso di colpi d'aria presi in auto
9) Alcune teglie in alluminio tipo "Cuki" per contenere la lettiera del gatto
10) Un po' di sabbietta
11) Un po' del cibo preferito dal Vs. gatto
12) Alcune ciotole per acqua, cibo e crocchette
13) Alcuni giochi per il gatto
14) Un telo di plastica trasparente da 2x1 mt (poi spiegheremo a che serve)
15) Una bottiglia d'acqua

Ah, se dimenticate qualcosa non tornate indietro a meta' viaggio... Alle mostre c'e' sempre qualcuno che vende i prodotti sopra citati e di solito il comitato organizzatore fornisce pure sabbietta e cibo.

Erik E La Giudice Maria Cristina Kowalczuk In un viaggio lungo il nostro amico micio deve pur espletare i suoi bisogni quindi o comprate un trasportino grande dove ci stia dentro la cassettina con la lettiera oppure approntate nel retro del bagagliaio della macchina una zona per la cassettina ed ogni tanto mandateci il micio aprendogli il trasportino. Auguri per i simpatici odori che poi vi sorbirete ma in fondo in fondo per la gloria c'e' sempre un prezzo da pagare, no ? Ci raccomandiamo, abituate il Vs. gatto a stare nel trasportino durante il viaggio, siate fermi su questo. Un gatto in giro per l'auto durante il viaggio puo' farvi prendere una multa salata e potrebbe essere la causa di incidenti per voi e per il Vs. gatto in caso di brusche frenate.

Bene, avete tutto, gatto in forma, attrezzi per la mostra e siete pronti a partire, c'e' un solo particolare, avete iscirtto il gatto alla mostra ? Farlo e' semplice, basta inviare un modulo che il Vs. allevatore sara' ben felice di riempire per voi e che dovrete poi passare a chi organizza la mostra. Ricordate, le mostre costano (Urca se costano !!!) ed ogni giorno di iscrizione alle gara viene di solito Lit. 50.000. Se partecipate per due giorni consecutivi preparatevi a sborsare Lit. 100.000. Ricordatevi che iscrivendo il Vs. gatto ad una mostra vi prenderete delle responsabilita' come quella di andarci di sicuro (se rinunciate alla Vs. iscrizione troppo tardi potreste essere costretti a pagare lo stesso la quota di partecipazione) ma soprattutto che una volta messo il gatto in gabbia NON SI PUO' PIU' ANDARE VIA FINO ALLA FINE DELLA MOSTRA. Certo, se ci sono problemi di incolumita' fisica per il Vs. gatto il veterinario autorizzera' l'uscita anticipata dalla mostra ma altrimenti nulla da fare. Quindi, che vinciate o che non vinciate dalla mostra non e' possibile uscire prima del tempo. Pensateci bene a questo fatto perche' nulla potrebbe risultarvi piu' noioso di stare a vedere gli altri che vincono ed alzano coppe mentre voi ve ne state a badare il Vs. gatto eliminato e basta.

Il Giudice Comorio E' lapalissiano, una mostra serve a far vedere delle belle cose alla gente ed e' altrettanto ovvio che la gente (ed i bambini in particolare) vogliano toccare il Vs. gatto. Avete due vie, o permettere alla gente di toccarlo oppure per evitarlo potete usare il foglio di plastica di cui al punto 14) del "Corredino Da Mostra" che applicherete di fronte alla gabbia. Decidete voi cosa vi torna piu' comodo.

Dimeticavamo, una volta che il gatto e' stato accettato in mostra, vi daranno un simpatico catalogo con la lista dei gatti in gara ed una cordicella con un numero attaccato. La cordicella servira' durante la gara per identificare il gatto. Sicuramente una volta entrati in mostra vi domanderete come mai tutti stanno a scrutare con tanta attenzione il catalogo. Ve lo spieghiamo noi: l'"Homus Allevatorus" sta vedendo con chi si deve scontrare il proprio gatto per la "Nomination". Voi lasciate perdere (non siete ancora dei casi clinici) ma controllate in che gruppo e' inserito il Vs. gatto e fate un giro fuori dal "Ring" (Letteralmente "Anello" zona dove sono le gabbie) per vedere a quale giudice siete stati assegnati. Sicuramente sarete un po' confusi e spaesati. Un consiglio, prima di fare sbagli e' meglio domandare ad altre persone cosa fare, di sicuro vi aiuteranno volentieri.

Insomma, avete superato tutti i preliminari della mostra e siete IN mostra: a questo punto sedetevi (conviene farlo, le mostre stancano). Inizieranno a venire i visitatori, vi faranno domande, conoscerete altri allevatori, di sicuro c'e' di che socializzare. Tenete pero' le orecchie all'erta per la chiamata a giudizio del gatto, o meglio, ogni tanto andate al ring dei giudici per sapere quanto manca alla chiamata del gruppo nel quale e' inserito il Vs. gatto. Se mancate la chiamata il gatto sara' messo come assente e non riammesso alla gara di quel particolare giorno. Facendo cosi' avrete il tempo per preparare esteticamente il Vs. gatto. Attenzione, fate sempre la guardia alla Vs. gabbia per evitare brutte soprese e se vi dovete allontanare chiedete al vicino di gabbia di darci un'occhiata. Poi gli ritornerete il favore, statene pur sicuri.

Un gatto ben tenuto necessita di poche cure (a meno che non abbiate un Persiano). Un po' di shampoo secco (non troppo) e una bella pettinata. Quando vi chiamano, mettere il numero che vi era stato dato all'ingresso (lo avete tenuto, vero ???) intorno al collo del gatto e con passo sicuro portate il Vs. gatto verso la gabbia assegnata. Avrete all'incirca 15 secondi per fare riti propiziatori. I riti Voodoo non sono considerati validi, le Macumbe meno che mai.

E' il momento della verita (o quasi). Il giudice dara' un'occhiata d'insieme agli esemplari in gabbia e poi iniziera' a giudicarli uno per uno. Quando prendera' il Vs. gatto avvicinatevi al suo tavolo e preparatevi a sentire il suo giudizio, giudizio che il giudice poi riportera' anche su uno speciale foglio che a fine mostra vi sara' rilasciato. E' la parte piu' dura questa. Quando va bene e' tutto Rosolio quando ci sono i difetti si fa fatica ad accettarli. Tenete sempre presente che il "Gatto Perfetto" non esiste, che c'e' sempre in un angolo recondito del nostro pianeta un gatto piu' bello del vostro (accidenti a lui penserete voi) e che i giudici SONO ESSERI UMANI

Erik E Il Giudice Selassa

I giudici meritano un discorso a parte onde evitare travasi di bile. Tenete presente che sono umani e quindi per questa natura sono anche fallaci. A volte possono sbagliare e a volte hanno ragione in pieno. Ad ogni modo lo fanno sempre in buona fede. Avete deciso di andare in mostra e di far giudicare il Vs. gatto ? Bene, dovete accettarne il verdetto e non crediate che i giudici siamo li solo per "Distruggervi" il gatto. Essi vi sapranno anche dare ottimi consigli per portarlo la prossima volta in mostra in condizioni ancora migliori. In fondo in fondo per voi e' un gioco, no ? Voi mettete al primo posto la salute e il benessere del Vs. gatto e poi le coppe, no ? Se questi sono i presupposti l'umore del post-giudizio, nel caso vada male, sara' migliore. Perdere non fa mai piacere anche perche' si parte sempre dal principio (sbagliato) che il Ns. gatto sia il migliore di tutti. Se sarete umili sarete meno delusi in caso di eliminazione mentre sarete ancora piu' felici se il gatto verra' selezionato per il proseguio della gara.

Gia', eravamo rimasti con i gatti in gabbia e con il giudice che li guarda e spiega come sono. Ma poi che succedera' ? Il giudice iniziera' ad emettere i primi verdetti scegliendo il gatto che otterra' la "Nomination" (abbreviazione "Nom") ovvero la possibilita' di salire sul palco il pomeriggio per i titoli piu' prestigiosi. Se poi il giudice avra' tre o piu' esemplari dello stesso gruppo a sua discrezione potra' stabilire il "Migliore Della Varieta'" (Abbreviazione "BIV" "Best In Variety"). Chi fa la "Nomination" non e' detto che faccia anche il "BIV". Poi dira' chi e' "Eccellente Primo" (Abbreviazione "EX1"), "Eccellente Secondo" (Abbreviazione "EX2") e via scalando. Ah, assegnera' anche i titoli per i vari campionati. Ricordiamo che le categorie sono:
1) Cuccioli 3/6 mesi
2) Cuccioli 6/10 mesi
3) Adulti oltre i 10 mesi
I titoli sono vari e variegati a seconda che il gatto sia in gara per in Campionato Italiano o per categorie superiori. Se avete fatto la "Nomination" siete al top, se avete un "BIV" c'e' da esserne soddisfatti, se avete un "EX1" avete un gatto che magari il giorno dopo potrebbe fare la "Nomination"

Finita questa fase ci sara' il momento del post giudizio con l'"Homus Allevatorus" che iniziera' a risentirsi per i giudizi poco felici avuti dal suo gatto piu' tutta una miriade di altri discorsi che sinceramente lasciano il tempo che trovano. Lo abbiamo gia' detto, i giudici sono umani e fallaci, ma in buona fede. Evitate di prestare orecchio a questi discorsi, alla fine sono i tipici discorsi che si ritrovano in un qualsiasi ambiente dove c'e' competizione. Non succede solo alle mostre feline.

Voi pero' siete contetenti perche' il Vs. gatto ha avuto la "Nomination". Le emozioni sono state tante ma ad un certo punto la pancia borbotta. Eh si, sono i morsi della fame. Chissa' perche' ma e' raro trovare mostre dove si possa trovare qualcosa in piu' di un panino (ed a volte la domenica il pane e' pure duro) da mangiare. Quindi, come soffre l'amico peloso in gabbia, voi preparatevi a soffrire sotto l'aspetto culinario e preparatevi psicologicamente al panino.

Il Capo Steward Dario Domancich Pronto Per Il Best

Siamo al pomeriggio, i visitatori aumentano e si prepara il palco, andiamo verso il momento "Top" della giornata, il "Best In Show" (Abbreviazione "BIS"). In questa fase della gara i giudici eleggeranno il miglior gatto tra quelli nominati a seconda della lunghezza del pelo (corto/semilungo/lungo) e dell'eta' del gatto. Orecchie dritte, ci raccomandiamo, e quando chiamano il Vs. gatto mettetegli il numero al collo (lo avete conservato, vero ?) e portatelo alla gabbia a lui riservata. In questa fase il gatto sara' portato sul palco dagli "Stewart". Se il Vs. gatto e' abituato a stare in certe posizioni informatene subito lo "Stewart" a voi riservato, il gatto sicuramente stara' meglio in posizione e sara' piu' bello da vedere

I giudici esamineranno tutti i gatti sul palco, controlleranno chi avevano nominato personalmente ed poi su un fogliettino scriveranno il numero del gatto da loro scelto. Se avete preso la maggioranza di voti COMPLIMENTI, avete centrato un "Best In Show". Se i voti sono divisi in parti uguali tra il Vs. gatto ed un altro esemplare verranno messi in una coppa i nomi di tutti i giudici presenti sul palco. Un bambino estrarra' il foglio con il nome del giudice e lui e solo lui decidera' chi e' il vincitore. Garantiamo, e' la maniera peggiore di perdere un "Best In Show" ma puo' succedere. Preparatevi all'eventualita'.

Erik Vince Il Best Ad Arezzo

Siete felici, avete vinto, ma mica e' finita... Voi non lo sapete ma con un "Best In Show" in tasca andate di diritto verso una "Best Of Best" ovvero la mini-gara dove si trovano i tre migliori gatti per fascia di eta'. Qui non ci sono differenze di pelo, si gareggia tutti contro tutti. Qui noterete che gli unici giudici che voteranno saranno quelli abilitati a giudicare tutte le categorie. Anche qui alzata di foglietti con numero ed in caso di parita' ricorso alla coppa come nel "Best In Show". In caso di vittoria si torna sul palco a prendere un'altra coppa.

Siamo quasi alla fine, dopo tutte le prove che voi ed il Vs. amico peloso avete sopportato non vi rimane altro che andare in segreteria a farvi dare una copia del giudizio del Vs. gatto redatto dal giudice. Non dimenticate di far apporre sul giudizio i timbri degli eventuali titoli conquistati nella giornata tipo, "BIV", "Nomination", "BIS" e via dicendo. Vi daranno anche delle coccarde, usatele per abbellire la gabbia.

Adesso e' davvero finita, seduti dietro la gabbia gustate il momento e preparatevi... Se oggi e' sabato domani e' domenica e si ricomincia da capo... E se e' domenica ? Nessun problema, di sicuro tra qualche settimana un mostra felina avra' luogo da qualche altra parte, basta saperlo ed andarci.

Conclusioni finali...

Si Festeggia La Vittoria Di Erik

Si, forse siamo stati un po' "Verbosi" nel trattare l'argomento "Mostre Feline" ma ci sembrava una cosa giusta da fare affinche' sia l'umano che il felino possano vivere in buona armonia anche durante una manifestazione del genere.

L'ultimo nostro commento e' questo, amate il Vs. gatto e coccolatelo anche se dovesse essere eliminato al primo turno e ricordate che cio' che conta e' la salute del micio e la sua felicita'. Non barattate mai la sua salute e la sua felicita' in cambio di coppe, trofei e titoli. Pensateci bene a questo, quando si fanno gare e' molto facile dimenticarlo....

Giuseppe Sperti e Marusca Giacomelli

P.S. Se il micio torna dalle gare con le pulci non spaventatevi... E' piu' che normale...